Sharing is caring!

convegno-intervento-del-sindaco-di-lariano-maurizio-caliciottiLariano presente all’Assemblea dei Comuni del Lazio svoltasi nelle due giornate del 15 e 16 Settembre a Velletri nella location del Palabandinelli. Una due giorni importante aperto a tutti i sindaci e amministratori del territorio che ha visto il dibattito e il confronto su tematiche di grande rilevanza sociale.

Oltre ai dibattiti il Palabandinelli è stato allestito con vari stand espositivi dei vari Comuni dove si rappresentavano le comunità e le loro eccellenze. Presente uno stand per la comunità di Lariano, con in mostra in primo piano il rinomato pane di Lariano (con il panificio Forno a Legna di Danilo Caliciotti) che ha ottenuto grazie all’impegno profuso dall’associazione Pane di Lariano, il marchio collettivo geografico e il bollino di riconoscimento.

Lariano presente alla due giorni con il sindaco Maurizio Caliciotti, consigliere nazionale Anci. Dopo i due incontri della mattina del 15 settembre il primo inerente le nuove forme di gestione delle aree naturali protette dopo con l’analisi delle criticità della nuova legislazione vigente e l’altro sul tema dell’elezione diretta dei sindaci, 20 anni dopo”, e l’assemblea dei sindaci del Lazio che si è tenuta invece il venerdi mattina, il momento clou c’è stato giovedì pomeriggio con l’atteso incontro-dibattito dal tema “Prevenzione, Sicurezza, Investimenti”. Un convegno incentrato sul ruolo degli enti locali nella prevenzione e gestione delle emergenze, tema centrale dopo il sisma che ha colpito duramente il centro Italia.

Davanti ad una attenta e numerosa platea, intorno alle 1540 il via al convegno, con relatori Fausto Servadio sindaco di Velletri e presidente ANCI LAZIO, il dottor Roberto Oreficini dirigente generale del Dipartimento della Protezione Civile- Ufficio Rischi Idrogeologici e Antropici, e presente dal Comune di Amatrice il consigliere Luca Poli. E’ stato proiettato un video messaggio del presidente nazionale dell’Anci Piero Fassino nel quale ha sottolineato l’importanza di tale incontro dell’Anci Lazio dove si dibattono tematiche importanti per i vari territori, sottolineando la vicinanza in particolare alle popolazioni colpite dal sisma del centro Italia mettendo in primo piano l’impegno di Anci Lazio nell’importante opera di ricostruzione.

Fausto Servadio nel suo intervento dopo aver espresso la massima vicinanza alle popolazioni colpite dal sisma, ed è stato osservato un minuto di raccoglimento, ha evidenziato che Anci Lazio è subito intervenuta a sostegno delle popolazioni facendo sentire la propria vicinanza e il direttivo ha deliberato di destinare come associazione una somma di 60 mila euro come contributo di solidarietà, ma altresì si è predisposta una proposta di delibera da sottoporre ai comuni associati prevedendo un contributo ad hoc da prevedere nelle annualità di bilancio 2016-2016 proporzionale al numero di abitanti. “Come previsto l’ammontare potenziale del fondo-ha affermato Servadio è stimabile in circa € 1.500.000,00 e verrà destinato alla costruzione di due edifici pubblici.

La Regione inoltre sta destinando fondi ai Comuni per dotarsi dei piani di protezione civile, c’è in merito un’apposita circolare della Regione Lazio, e importante poi la micronizzazione sismica e la classificazione dello stato limite degli edifici” Il dott. Roberto Oreficini ha parlato delle varie attività della Protezione Civile e dell’organizzazione della stessa con lo stretto collegamento proprio con i Comuni e parlato in primis della prevenzione che è di due tipi: non strutturale con in primo piano i piani di protezione civile, e strutturale a cura dei tecnici per eliminare e ridurre i rischi dove ci sono. In merito ci sono nel Dipartimento due strutture di missione e altra struttura per la messa in sicurezza degli edifici pubblici.

Il consigliere Luca Poli di Amatrice ha innanzitutto ringraziato L’Anci Lazio per la grande vicinanza. “Il sisma che ci ha colpito-ha affermato- ha portato la distruzione di un tessuto di vita quotidiana. Fondamentale sarà ricostruire questo tessuto sociale e far capire che siamo una comunità che vuole combattere e crescere. In chiave futura per la prevenzione dei sismi, importanti sono i piani di protezione civile ed è necessario conoscere dei luoghi prima di procedere a qualsiasi pianificazione e ciò si può avere solo con una stretta collaborazione tra amministratori locali e amministrazione centrale dello Stato.

Un ringraziamento a nome di tutta l’amministrazione di Amatrice all’Anci Lazio per la vicinanza”. Sono intervenuti poi l’ on Bruno Astorre e l’on Renzo Carella ed entrambi hanno fatto un plauso all’Anci Lazio per l’impegno profuso e hanno parlato dell’impegno dello Stato nell’opera di ricostruzione e l’importante ruolo svolto dalla Protezione Civile e da tutte le organizzazioni di soccorso.

E’ intervenuto poi Il sindaco di Lariano Maurizio Caliciotti:” il convegno su tale tematica è un momento di dibattito e confronto molto importante e lodevole è l’impegno dell’Anci Lazio con tale iniziativa con il contributo di solidarietà per dar sostegno concreto alle popolazioni a noi vicine colpite dal sisma. Sarà cura dell’ANCI vedere come configurare le spese nei bilanci dei Comuni. Sarà una spesa di investimento importante. Mi sento vicino alle popolazioni di Accumuli, Amatrice, Arquata e tutte le altre popolazioni colpite dal sisma. Un grande grazie va alla grande opera svolta dalla Protezione Civile, dai Vigili del Fuoco e da tutte le associazioni e volontari che hanno portato soccorso e assistenza. Oggi è un momento importante con questa iniziativa di Anci Lazio che darà un grande aiuto a quelle popolazioni nell’opera di ricostruzione di quelle comunità consapevoli che solo con la sinergia di tutti potremmo superare le difficoltà”.

Il dibattito molto interessante e proficuo ha messo in evidenza proprio il ruolo della collaborazione tra Comuni e associazioni di volontariato e altri enti sovracomunali nel cercare di percorrere una via comune per la ricostruzione di quei territori e di investire sempre di più nell’opera di prevenzione

Alessandro De Angelis

Comments

comments