Sharing is caring!

Fine anno è anche un periodo di bilanci. Come è andata la Sanità nel nostro territorio in questo 2018? La nostra ASL di riferimento è stata commissariata e per la prima volta dopo tanti anni abbiamo avuto modo di discutere dei problemi con il Commissario seduti intorno a un Tavolo Permanente con l’Azienda Sanitaria per il miglioramento dei servizi sanitarI. Purtroppo però i risultati sperati non sono arrivati e non si è potuti andare oltre a un confronto franco.

Abbiamo notato un calo di efficenza e poca organizzazione. L’esempio più lampante è stata la volontà dell’Azienda di far partire il referto on-line che ha dovuto superare tanti ostacoli, impiegando tanto tempo per arrivare al risultato che però (è notizia di questi giorni) è finito nella lista delle cose che ci sono ma che non funzionano.

Non si può dire che nulla è stato fatto perché la direzione sanitaria è corsa ai ripari, ove possibile, per rimediare alle piccole grandi inefficienze, malfunzionamenti e cattiva applicazione delle norme. Ma molti problemi annosi e anche grossi sono rimasti o si sono alleggeriti solo in minima parte. L’esempio lampante è la parziale copertura dei cardiologi al Pronto Soccorso di Palestrina quando più cardiologi non riescono a garantire la loro presenza in ospedale oltre le 16:00.

Anche se non è colpa dell’Azienda Sanitaria (ma ci saremmo aspettati una più efficiente presa di posizione per la soluzione del problema) ad oggi non si riesce a garantire il soccorso delle ambulanze col medico a bordo. Resta ancora per esempio l’annosa mancanza dei posti letto. Non ne parliamo della carenza di medici e operatori sanitari.

Sappiamo benissimo che per la soluzione di molti dei problemi l’indirizzo a cui bussare conduce al Palazzo della Regione Lazio, ma pensiamo che a bussare dobbiamo essere in tanti e per questo ci aspettiamo il sostegno e la collaborazione delle altre forze sociali e politiche presenti sul nostro territorio. Seguiamo con interesse e partecipazione anche le iniziative a favore della Sanità dei comitati e forze politiche presso i comuni interessati nel territorio.

Offriamo la nostra collaborazione per la raccolta dei dati a chiunque sia interessato alla soluzione dei problemi. Annunciamo sin da ora un sondaggio per valutare la Sanità del nostro territorio in questo anno di commissariamento. Auguriamo un Buon Anno Nuovo alla cittadinanza con la speranza di vedere risolti almeno alcuni dei problemi più gravi nel 2019.

Comments

comments