Sharing is caring!

CONVOCATA UN’ASSEMBLEA PUBBLICA SABATO 2 LUGLIO, ORE 17.00

Conferenza pubblica

Per il giorno 2 Luglio 2016, ore 17.00, nella sala Controluce Point di Monte Compatri (Via G. dalle Bande nere) i consiglieri comunali Pd, Serena Gara e Francesco Ferri, hanno convocato un’assemblea pubblica per discutere dell’annoso problema dell’installazione delle antenne. Un’occasione importante per spiegare alla cittadinanza di Monte Compatri come stanno realmente le cose.

In questo breve comunicato desideriamo ripercorrere i fatti salienti che ci hanno accompagnato fino ad oggi.

In data 27/11/2014 i consiglieri Pd presentano un’interrogazione a risposta scritta in Consiglio comunale dove interrogano l’Amministrazione chiedendo “di avere la mappatura di tutti i ripetitori elettromagnetici e/o le antenne per la diffusione di onde elettromagnetiche presenti nel nostro territorio comunale, di essere messi a conoscenza se tutte le antenne e ripetitori installati nel nostro paese hanno la regolare autorizzazione urbanistica prevista per legge”, e “chiedevamo inoltre cosa intendesse fare l’Amministrazione comunale per tenere sotto controllo il proliferare delle antenne della telefonia mobile e radio televisive sul nostro territorio”;

– Non avendo ricevuto alcuna risposta, i Consiglieri di minoranza, in data 10 Settembre 2015, mettono in mora l’Amministrazione comunale per mancata risposta all’interrogazione (ancora oggi attendiamo una risposta).

In data 19/05/2016 abbiamo presentato una mozione consiliare con la quale chiediamo all’Amministrazione di palesare la propria contrarietà all’installazione dell’antenna/traliccio di 80 metri in località Pratarena.

In data 19/06/2016, visto il mancato voto in Consiglio alla nostra mozione, abbiamo richiesto una convocazione di Consiglio comunale dove chiediamo convinti che l’Amministrazione si esprima con un diniego palese.

In data 15/06/2016 i consiglieri Regionali Pd presentano una mozione nella quale si impegnano a tutelare la salute dei cittadini di Monte Compatri e a preservare il paesaggio e l’ambiente del nostro territorio.

Questa amministrazione ancora oggi non ha ritenuto opportuno convocare un Consiglio comunale ed esprimere apertamente il suo diniego, per questo abbiamo deciso di convocare un’assemblea pubblica per raccontare, con documentazione alla mano, cosa si celi dietro l’annosa vicenda antenna, rappresentando inoltre a tutta la cittadinanza lo stato del procedimento.

Siamo convinti che non siamo soli in questa battaglia. Chiediamo alla cittadinanza di intervenire a questa assemblea perché solo tutti uniti potremmo bloccare questo scempio

Comments

comments