Sharing is caring!

COMUNQUE E SEMPRE AMMIREVOLI GLI ATTI DI GENEROSITA’

dsc05014

Dopo l’appuntamento del 30 ottobre 2016, i volontari della Do.Sa.Vo. saranno nuovamente convocati per la donazione d’inverno, più precisamente quella di Natale, il 18 di dicembre. Ora non si avvisano più tutti i Soci della Do.Sa.Vo. in vista di una donazione, ma soltanto quelli che hanno determinati gruppi sanguigni.

E’ il Centro Trasfusionale che stabilisce quali sono, volta per volta, a seconda delle reali necessità. Per la donazione del 30 di ottobre sono stati, infatti, chiamati soli i volontari in possesso del gruppo “0” e quelli del gruppo “A” sia negativi che positivi. Il giro delle comunicazioni si è stretto intorno a loro.

Si sono presentati in 70. In seguito alla visita medica ne sono stati selezionati 59 e 59 sacche di sangue sono partite per il Centro Trasfusionale dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù. Dovevano essere 57, ma 2 volontarie non selezionate perché avevano, nelle precedenti donazioni, la pressione lievemente al di sotto del limite consentito. Con decisa determinazione sono riuscite, questa volta, a donare. Ce l’hanno fatta.

dsc05018Che splendido atto di abnegazione, di generosità e di altruismo! Un gesto fuori dal comune. Onore e vanto della Do.Sa.Vo. e di tutti i suoi volontari.

La raccolta autunnale si è mantenuta nei parametri stabiliti. Comunque più che sufficienti. Il personale medico, quello paramedico, le sale visite, lo sportello dell’accettazione, il punto bar e il punto ristoro hanno potuto tranquillamente procedere alle proprie funzioni. Nessun ostacolo, né alcun impedimento.

Alle ore 11 era già iniziata la smobilitazione delle attrezzature e della base operativa. Una curiosità: medici e paramedici tutte donne. Nessun rappresentante maschile.

Al termine il Presidente della Do.Sa.Vo., Ernesto Moriero, ha riunito sia lo staff dell’Associazione e sia il Direttivo per un aggiornamento sulle nuove disposizioni e norme delle competenti autorità. In futuro ci sarà più organizzazione, più attenzione all’esigenze dei centri trasfusionali. Si eviteranno inutili sprechi sia di sangue e sia dei relativi finanziamenti. Intelligenza e buon senso, alla fine, prevalgono sempre, anche e soprattutto in tempi in cui la terra è come impazzita. Non la smette più di tremare e di farci tremare.

 

Pino Pompilio

Comments

comments