Signor Sindaco, a differenza della vita privata le do del Lei, in quanto scrivo all’Istituzione che rappresenta e non all’amico. Oddio amico, forse una volta, quando prendevo le Sue parti nelle varie discussioni. Oggi sono caduto in disgrazia, ai suoi occhi perché molte volte sono critico, più che per il suo operato, per quello di alcuni (fortunatamente non tutti!) collaboratori di cui si è contornato. A dire il vero non è che ci sia una gran varietà tra i rappresentanti…
Leggi Tutto »